Lo yoga dopo lo sport

yoga per lo sport

Hai paura di cimentarti in varie attività sportive perché temi le conseguenze? Mal di schiena, perdita di equilibrio o male ai muscoli perché non hai fatto abbastanza stretching, hai paura di seguire la tua dolce metà a fare trekking sulle montagne per paura di sentirti una larva il giorno dopo? Che tu vada in bicicletta, a correre, a marciare, con i pattini o altro…

Lo yoga può aiutarti!

Per chi fa sport lo yoga è utile perché aumenta la stabilità dei muscoli quindi diminuisce il rischio di farsi male. Praticare lo yoga in modo costatne aumenta la flessibilità, l’agilità e la consapevolezza del nostro corpo e soprattutto si impara la respirazione diaframmatica che aiuta a smaltire l’acido lattico, il nemico numero uno degli sportivi.

Ma quali posizioni possono aiutarti dopo l’allenamento?

Vrksana (posizione dell'albero)

Vrksana (posizione dell’albero)
In piedi, braccia lungo i fianchi solleva una gamba e appoggia la pianta del piede sull’interno coscia dell’altra gamba. Quando ti senti sicura congiungi le mani davanti allo sterno e portale sopra alla testa. Rimani in questa posizione per 30 secondi e ricordati di respirare. Ripeti con il piede opposto.
BENEFICI: tonificazione dei muscoli delle cosce, le caviglie aumentano la loro stabilità. è come fare uno stretching completo a adduttori, glutei e polpacci tutti insieme.

Balasana (posizione del bambino)

Balasana (posizione del bambino)
Inginocchiati a terra, siediti sui talloni. Durante l’espirazione porta il busto in avanti così che la testa tocchi il pavimento e le braccia lungo il corpo, con i palmi delle mani rivolti verso l’alto. Rilassa collo e spalle e respira. Mantieni la posizione per 1-3 minuti quando ti rialzi allunga bene la schiena.
BENEFICI: la Balasana è una poszione di rilassamento, riduce la fatica e lo stress allevia il mal di schiena e i crampi mestruali. Rilassa e allunga i muscoli delle gambe.

Supta Padangusthasana (Posizione coricata con estensione delle gambe)

Supta Padangusthasana (Posizione coricata con estensione delle gambe)

Straiati in posizione supina con le gambe ben allungate. Espirando piega il ginocchio e tira la coscia verso il busto e abbracciala poi con un nastro intorno all’arco plantare stendi il ginocchio portando il piede a partello verso il soffitto. Rimani così morbida, non contratta, per 2 minuti. Poi ripeti dall’altro lato.
BENEFICI: allunga fianchi, cosce e polpacci e fa bene alla schiena. Migliora inoltre la digestione.